Uno sguardo dietro le quinte del Luna Park –Power Mouse 40

Continua per il terzo anno consecutivo la proficua collaborazione tra il Museo Storico della Giostra e dello Spettacolo Popolare di Bergantino, l'Istituto di Istruzione Superiore "Galileo Galilei" di Ostiglia e la ditta FC Fabbri Park di Calto, con la realizzazione di un progetto didattico finalizzato ad avvicinare gli studenti al mondo del lavoro, nel settore produttivo delle giostre, secondo la modalità didattica Alternanza Scuola-Lavoro.

 

Il Progetto, intitolato quest’anno "Uno sguardo dietro le quinte del Luna Park – Power Mouse 40", prevede una serie di incontri tra gli studenti di due classi 5^ dell'Istituto di Istruzione Superiore "Galileo Galilei" e il personale tecnico specializzato della ditta FC Fabbri Park, per lo studio delle varie fasi di ideazione, commercializzazione, progettazione, realizzazione e collaudo della giostra Power Mouse 40. Questa giostra è un gravity coaster, grande attrazione del momento, che combina la classica sensazione delle montagne russe con la nuova rotazione libera dei veicoli.

 

Il primo incontro si terrà, con le classi interessate, mercoledì 12 gennaio presso la sede della FC Fabbri Park per assistere al collaudo della giostra. A gennaio è in programma un incontro al Museo Storico della Giostra, per scoprire le origini delle giostre nel loro contesto storico, antropologico e tecnologico. Saranno illustrati gli aspetti culturali della Fiera medievale e rinascimentale che si evolve nel Parco dei divertimenti dell’Ottocento e poi nel moderno Luna Park ipertecnologico.

 

Sono poi previste lezioni presso l’Istituto di Istruzione Superiore di Ostiglia con personale tecnico specializzato dell’Azienda FC Fabbri Park, per illustrare le varie fasi di realizzazione del Power Mouse 40: dall’ideazione alla progettazione e alla costruzione, fino al collaudo della giostra.

 

Grande novità quest’anno: si terrà in primavera una visita e lezione finale al Parco di Gardaland, dove il Power Mouse 40, costruito dalla Ditta FC Fabbri Park, è già funzionante.

L'intero percorso toccherà molteplici discipline: la tecnologia, l'antropologia, l'economia, l'arte e l'architettura applicate alla giostra, studiata non come elemento effimero di puro divertimento, ma come un fenomeno culturale, il punto di arrivo di un lungo processo storico evolutivo, che nel suo percorso ha sfruttato tutte le invenzioni e le scoperte scientifiche del tempo.

Un'esperienza utile ad avvicinare la scuola al mondo del lavoro e a dare concretezza ad apprendimenti che altrimenti rischiano di rimanere puramente teorici.

 

power mouse

 

Parlano di noi: Resto del Carlino Rovigo, 14 dicembre 2018

 

giostra resto del carlino

 

 Parlano di noi: La Voce di Rovigo, 22 dicembre 2018

 

voce di rovigo 22.12

 

 


Pubblicata il 13 dicembre 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.