Uno sguardo dietro le quinte del Luna Park

E' giunto al termine anche quest'anno il progetto sperimentale di collaborazione tra il Museo Storico della Giostra e dello Spettacolo Popolare di Bergantino, l'Istituto di Istruzione Superiore "Galileo Galilei" di Ostiglia e la ditta FC Fabbri Park di Calto, finalizzato ad avvicinare gli studenti al mondo del lavoro, nel settore produttivo delle giostre.

 

Il Progetto intitolato "Uno sguardo dietro le quinte del Luna Park - La Ruota Panoramica 16 mt - 125 mt", si è sviluppato attraverso una serie di incontri tra gli studenti di quattro classi dell'Istituto di Istruzione Superiore "Galileo Galilei" (la 4^ U del Liceo delle Scienze Umane, la 4^ I, la 5^ I e la 5^ M dell'Istituto Tecnico) e il personale tecnico specializzato della ditta FC Fabbri Park, per lo studio delle varie fasi di ideazione, commercializzazione, progettazione, realizzazione e collaudo della giostra Ruota Panoramica 16 mt - 125 mt.

I primi incontri si sono tenuti, con le classi interessate, in Dicembre 2017 e in Gennaio 2018 al Museo Storico della Giostra, per la presentazione del progetto e per una prima lezione sulle origini storiche-antropologiche delle giostre e degli spettacoli popolari.

Le classi hanno poi incontrato i responsabili e i tecnici della ditta FC Fabbri Park di Calto, Gianluca Fabbri, Sergio Chieregatti e il Prof. Tommaso Zaghini, direttore del Museo della Giostra, per una lezione di approfondimento sulle varie fasi di realizzazione della giostra, entrando nei dettagli tecnici di costruzione della stessa.

Gli studenti hanno continuato a scuola un percorso di approfondimento con i rispettivi insegnanti di riferimento, in diverse discipline interessate dal progetto: la tecnologia, l'antropologia, l'economia, l'arte e l'architettura applicate alla giostra. in questo modo la giostra è stata studiata non come elemento effimero di puro divertimento, ma come un fenomeno culturale, il punto di arrivo di un lungo processo storico evolutivo, che nel suo percorso ha sfruttato tutte le invenzioni e le scoperte scientifiche del tempo, fino a diventare il prodotto ipertecnologico studiato nel dettaglio del progetto. I lavori realizzati potranno diventare per gli studenti di 5^ oggetto di discussione all'esame di stato, e in seguito essere utilizzati all'interno del Museo della Giostra. E' stata un'esperienza utile ad avvicinare la scuola al mondo del lavoro e a dare concretezza ad apprendimenti che rimarrebbero altrimenti puramente teorici.

Questo percorso si è concluso giovedì 24 maggio alle ore 10.00 con un evento presso la biblioteca dell'Istituto di Istruzione Superiore "Galileo Galilei" alla presenza della Dirigente dell' Ambito Territoriale di Mantova Dott.ssa Caterina Novella, del Dirigente Scolastico dell'Istituto Prof. Piero Buzzelli, che ha fortemente sostenuto il progetto e che ha sempre espresso soddisfazione per questa collaborazione fra Enti e Istituzioni diverse, esempio di giusta attuazione dell 'alternanza scuola-lavoro prevista dalla Legge 107 del 2015; dei rappresentanti della ditta FC Fabbri Park Luciano Balzano, Sergio Chieregatti, e Graziano Bellini, che hanno reso possibile la realizzazione del progetto; dei responsabili del Museo Storico della Giostra e dello Spettacolo Popolare, nella figura del Direttore Prof. Tommaso Zaghini, che hanno curato con soddisfazione la regia del progetto, visto l'interesse e i risultati prodotti dagli alunni; oltre ovviamente agli studenti e agli insegnanti coinvolti direttamente (classi 4^ U, 4^ I, del Liceo e ITI), che hanno presentato i lavori realizzati. Hanno partecipato all'evento, i sindaci dei Comuni di Bergantino e Ostiglia e Franco Cestonaro respnsabile Area Economica del CNA di Rovigo .Gli allievi dell'Istituto Professionale "Greggiati " di Ostiglia hanno collaborato per la buona riuscita dell'evento, accogliendo gli ospiti.

 

 


Pubblicata il 14 maggio 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.