:title:

invalsi

Lo scopo delle prove INVALSI è di fornire informazioni utili per migliorare. L’uso dei risultati delle prove è fondamentale per un miglioramento dell’azione didattica. In particolare, l’analisi degli errori che gli studenti commettono in queste prove permette agli insegnanti di comprendere i punti di debolezza dei propri studenti. Infatti, la prova Invalsi è una delle poche prove che uno studente si trova a risolvere anche se non è stata preparata dal proprio insegnante e che quindi permette veramente di misurare le competenze dello studente, cioè la capacità di riuscire a riconoscere in un contesto diverso da quello a cui è abituato, ciò che ha appreso a scuola. Inoltre poiché sono strutturate per competenze, possono essere un efficace stimolo a praticare nella quotidianità la didattica per competenze.

AZIONI PREVISTE:

- Formazione/ informazione ai docenti sui modelli sottesi alle prove INVALSI

- Avvio di azioni di miglioramento, ad esempio nella didattica della matematica.

- Azione di motivazione degli studenti: intervento diretto del Dirigente, interventi dei docenti, analisi dei dati degli anni precedenti come sfida al miglioramento e altre azioni individuate dai singoli Consigli di Classe del biennio.

- Restituzione degli esiti ai docenti in collegio con confronti tra classi e tra discipline.

- Analisi dei risultati classe per classe

- Confronto tra valutazioni interne e valutazioni esterne per individuarne l’andamento non sul singolo alunno, ma sulla coerenza tra le valutazioni e sulla tenuta dei criteri stabiliti dai docenti per la valutazione interna.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.